Cosa fanno gli uccelli quando è inverno? Laboratori con i bambini

Siamo arrivati ai giorni della merla:  per tradizione, i giorni più freddi dell’anno. Le temperature, anche in città, si abbassano e il freddo inizia a essere pungente. Nulla di straordinario, per uscire con i bambini basta coprirsi un po’ di più, guanti e cappello e via.

Ai bambini spieghiamo che questo invece è un momento di grande difficoltà, soprattutto se il terreno è ricoperto di neve, per tanti piccoli animali, come gli uccellini. E’ vero che molte specie sono dotate di adattamenti “antigelo” (come ad esempio un piumaggio fitto e isolante) ma per loro le basse temperature restano comunque un pericolo. La Natura combatte il freddo principalmente aumentando la necessità di nutrirsi, ma in inverno il cibo scarseggia!

Oggi proponiamo ai bambini un laboratorio che si trasformerà in un piccolo gesto di responsabilità e di riconoscenza per i nostri piccoli amici uccellini: costruire semplicissime “mangiatoie” che possiamo posizionare sui balconi, nel giardino del nido, sui davanzali delle finestre. Il cibo che offriremo nelle piccole mangiatoie attirerà così tanti uccellini che potremo osservare, sia in esterno che dalle vetrate del nido. Per i bambini è un’occasione di gioco, di sensibilizzazione nei confronti della natura e avranno così la possibilità di osservare da vicino pettirossi, merli, cinciallegre e tanti altri uccelli, senza arrecare loro disturbo.

Mangiatoia per uccelli con la buccia d’arancia

Semplicissima, permette di riciclare le bucce delle arance spremute, ed è biodegradabile.

Materiali:

Arance intere
Cucchiaio
Matita o penna
Spago
Forbici
Sementi di uccelli
Istruzioni: Tagliare l’arancia a metà e, usando un cucchiaio, raccogliere tutta la polpa. Usando la matita, fare 3 fori, uniformemente distanziati, circa due centimetri sotto il bordo tagliato dell’arancia. Tagliare 3 pezzi di spago, circa 15-20 cm. di lunghezza ciascuno. Infilare un’estremità del filo in uno dei fori, andando dall’interno verso l’esterno. Fare un nodo per fissare lo spago all’arancio, come mostrato nella foto. Ripetere questo passaggio per i rimanenti 2 pezzi di spago. Legare le altre estremità dei pezzi di spago in un unico grande nodo. Far riempire ai bambini con il becchime per uccelli (con pezzetti di frutta per attirare i merli) e appendere all’esterno.

La ghirlanda di cereali
Forse l’esempio più semplice da realizzare, questo è un progetto adatto per i bambini più grandi che riescono ad utilizzare con l’assistenza dell’educatrice un grosso ago da materasso per infilare i cereali.

Materiali:

Cereali tipo “Cheerios” con un buco al centro
Spago

Ago da materasso (esistono in commercio versioni di plastica più adatte all’uso dei bambini)
Istruzioni: I bambini infilano con l’assistenza delle educatrici i cereali, in modo da formare delle “collane” o dei “braccialetti” che verranno appesi all’esterno.

Mangiatoia con le pigne

Questa mangiatoia, anch’essa molto semplice, può essere preparata direttamente dai bambini.

Materiali:

Pigne
Burro di arachidi
Becchime
Spago
Forbici
Istruzioni: Eliminare eventuali detriti che possono essere presenti sulla pigne. Usando un cucchiaio (o le manine!) , spalmare il burro di arachidi su tutta la pigna. Versare un po ‘di semi e di becchime per uccellini su un piatto e far rotolare la pigna ricoperta di burro d’arachidi su di esso fino a completa copertura.
A cura dell’educatrice: Prendere un pezzo di spago lungo circa 25 cm. e avvolgerlo una volta attorno al centro della pigna. Unire le due estremità ed è pronto per essere appeso al ramo di un albero più vicino.

Mangiatoia con rotolo di carta igienica

Alternativa al modello precedente, attività adatta anche ai bambini più piccoli dai 18 mesi

Materiali:

Rotoli di carta igienica
Burro di arachidi
Becchime
Istruzioni: Spalmare il burro di arachidi sul rotolo di cartone, fino a coprirlo completamente. Versare un po ‘di semi e di becchime per uccellini su un piatto e far rotolare il rotolo di carta igienica ricoperto di burro d’arachidi su di esso fino a che non è completamente coperto.

Se poi volessimo costruire qualcosa di più sofisticato, con materiali di recupero possiamo coinvolgere i bambini della scuola dell’infanzia nella realizzazione di mangiatoie divertenti, come ad esempio queste:


Cosa mettere nelle mangiatoie per gli uccellini: cibi nutrienti, come noci e nocciole spezzettate (noi le rompiamo in un piccolo mortaio), pezzetti di burro, avanzi di muesli, di biscotti o di panettone. Niente pane, non nutre abbastanza. 
La mangiatoia va tenuta pulita e il cibo cambiato spesso; gli uccellini ci mettono una decina di giorni a scoprirne l’esistenza e poi la frequentano regolarmente.

E’ un’esperienza preziosa per i bambini: si ricicla qualche avanzo, ci si sente utili e responsabili e soprattutto s’impara a guardare la natura con rispetto e con incanto.

 


PER SAPERNE DI PIU’: dal catalogo dei corsi Zeroseiplanet per educatrici e insegnanti di scuola dell’infanzia, il corso “IL NIDO NATURALE: OUTDOOR EDUCATION

 

CHIEDI INFORMAZIONI QUI >>>

Visite: 991