Educazione sensoriale nel metodo Montessori

di dott.ssa Rita Bimbatti

Per Montessori, l’educazione sensoriale è un allenamento che deve essere praticato in concomitanza con l’educazione dei movimenti, tra i tre e i sei anni. In questo periodo il bambino ha una naturale tendenza a perfezionare movimento e sensi, in una continua interazione con l’ambiente circostante.

La stimolazione sensoriale si ha quando un organo di senso invia, tramite il sistema nervoso, le informazioni al cervello, il quale le organizza per dare ordine e chiarezza all’enorme quantità di impressioni che il bambino ha assorbito nei primi anni di vita (mente assorbente).

Il materiale sensoriale è un materiale composto da tantissimi oggetti studiati e progettati appositamente per lo sviluppo dei 5 sensi del bambino.
Si tratta quindi di materiale che mira allo sviluppo di:

  • vista
  • tatto
  • udito
  • olfatto
  • gusto

I materiali utilizzati da Montessori prendono spunto dai contributi di Itard e Seguin, entrambi medici e pedagogisti francesi. Si tratta di pezzi identici, eccetto per una sola caratteristica, che verrà successivamente isolata per osservarla: può trattarsi di una particolare qualità fisica, come il colore, la forma, il peso, lo stato di ruvidezza, la temperatura.

In un primo tempo si lavora sul contrasto, poi quando il bambino affina la sua capacità discriminatoria, si lavora sulla gradazione.

Le tavolette liscio-ruvide

Tra le attività di educazione sensoriale proposte dalla Montessori, troviamo le tavolette liscio-ruvide, materiali che servono per la preparazione alla scrittura poiché la mano si allena a rimanere leggera sulla tavoletta, come dovrà rimanere leggera sul foglio con il tratto della penna.

Attraverso la percezione tattile, il bambino riconoscere e nomina le diverse sensazioni.

Le spolette dei colori

La variante delle spolette dei colori, esperienza molto utile per esercitare la percezione visiva, la memoria, l’associazione tra caratteri simili e la motricità fine delle dita.

Le spolette, così chiamate perché richiamano le antiche spolette che una volta contenevano fili di seta colorati, offrono ai bambini la possibilità di entrare in contatto con i colori, di associarli ad ognuna gradazione vista ed esercitare la presa a pinza per l’apertura e la chiusura delle mollette.

Figure geometriche piane ed incastri metallici

L’attività consiste nel toccare i contorni delle varie piastre geometriche e delle loro cornici sulla guida in rilievo di legno che aiuta la mano a contenersi dentro i limiti designati. Si può poi proporre al bambino di lasciare un disegno sul foglio, ovvero una traccia del proprio movimento colorando successivamente la sagoma prodotta con matite colorate, controllando il gesto della mano e cercando di restare all’interno dei bordi.

Le lettere smerigliate

Le lettere smerigliate permettono di scoprire l’alfabeto attraverso i sensi. Il bambino vede la lettera, la tocca e sente il suono corrispondente. Secondo Montessori, questa specifica attività prevede tre tempi: la sensazione visiva e tattile associata al suono alfabetico, l’associazione del suono alle lettere corrispondenti, la pronuncia del suono corrispondente a ciascun segno alfabetico.

I mistery bag

I mistery bag sono sacchetti di varie dimensioni dove è possibile infilare la mano per riconoscere coppie di oggetti di diversa forma e materiale. Attraverso la stimolazione ambientale il bambino sperimenta i diversi movimenti che concorrono ad eseguire l’atto scrittorio, al fine di acquisire una mano affinata e pronta a scrivere.

Per Maria Montessori, infatti, il linguaggio grafico, attività intellettuale superiore, compare in un momento successivo ai primi anni di vita del bambino, essendo un’abilità complessa che permette di esprimere il pensiero già logicamente organizzato.

All’interno della Scuola dell’Infanzia questo percorso educativo, nella sua componente ludica, è di fondamentale importanza per permettere ai bambini di preparare e costruire il gesto grafico partendo da appropriate azioni esperienziali e sensoriali.

 


PER SAPERNE DI PIU’: dal catalogo dei corsi Zeroseiplanet, il percorso Montessori : “ATTIVITA’ PRATICHE E SENSORIALI NEL CONTESTO EDUCATIVO MONTESSORIANO”

 

CHIEDI INFORMAZIONI QUI >>>

 

Visite: 223