La formazione interna del personale dei nidi

Tutti gli esperti convengono sull’importanza determinante della formazione e dell’aggiornamento continuo del personale educativo degli asili nido, anche dove non obbligatoria per legge.

La formazione permanente, oltre che un dovere, è un diritto dell’operatore educativo: per lavorare meglio e per “stare meglio” con i bambini. Infatti, ogni qualvolta si parla di competenze che gli adulti devono avere per gestire la relazione educativa si introduce inevitabilmente il problema dell’aggiornamento professionale. La qualità educativa dei servizi dipende in primo luogo dalla preparazione e dalla responsabilizzazione del personale.

Si, ma quale formazione?

“L’educazione è scegliere il cunicolo, è inoltrarsi nei suoi meandri senza paura; è camminare lungo i crinali, in instabile equilibrio, sfidando i precipizi, lasciando le vie vecchie per le nuove, riscoprendo le antiche.” ( da Duccio Demetrio “ L’educazione non è finita “ )

La formazione intesa come elemento essenziale per la professionalità di educatori ed insegnanti; una formazione continua che diventa perfezionamento della professionalità e risorsa per tutto il gruppo, crescita personale dove le competenze vengono affinate continuamente tenendo quindi anche presente la dimensione culturale che porta a riflettere sul senso delle cose e mette in atto pensieri complessi di ricerca e di creazioni di significati.

Inoltre, formazione continua perchè la realtà educativa è estremamente mutevole: sono diversi i bambini tra di loro e negli anni; cambiano i bisogni, le aspettative, i riferimenti culturali delle famiglie; si modificano le conoscenze psico-pedagogiche sull’infanzia.

E’ necessario infine creare occasioni formative che permettano lo scambio e il confronto. Occasioni dove gli operatori di diversi servizi (nidi e scuole) abbiano l’opportunità e la possibilità di portare i loro punti di vista, le loro opinioni sui bambini. La condivisione di questi scambi e confronti permette un’apertura, una collaborazione che porta alla contaminazione e alla co-progettazione di esperienze fra servizi diversi, che hanno nell’idea della continuità dello sviluppo del bambino il loro punto di forza.

Ad un educatore di asilo nido cui è richiesto di concorrere alla definizione di un progetto educativo, va offerta infine una formazione professionale “integrata”. Si tratta di un’integrazione non solo tra conoscenze disciplinari diverse, ma soprattutto tra teoria pedagogica e pratica educativa, tra contenuti e strumenti, tra sperimentazione e osservazione, tra proposte individuali e scelte di gruppo.

Si ritiene pertanto che ogni momento dell’attività formativa debba tener conto della necessità di:

– arricchire le conoscenze;

– facilitarne l’elaborazione attiva;

– offrire metodologie di osservazione;

– stimolare la progettazione di nuovi interventi.

La formazione permanente degli operatori per l’infanzia si pone pertanto come dato irrinunciabile del progetto educativo per almeno tre motivi:

1) perché l’attuale formazione di base, è decisamente inadeguata, lontana dalle esigenze educative del servizio;

2) perché anche con le formazioni più adeguate, nel campo psicopedagogico il fattore educativo presuppone e chi un impatto con la realtà che va il più possibile analizzato e razionalizzato (l’educatrice, ricordiamolo, non è la vice-mamma);

3) perché il campo in cui si agisce è in intrinsecamente dinamico e non sopporterebbe quindi modelli rigidi, con la pretesa della definitività.

Il punto di partenza della formazione permanente non può che essere l’esperienza educativa. Una educatrice, per interagire correttamente con i bambini, deve innanzi tutto conoscere cosa – in un servizio che abbia elaborato un progetto educativo – un adulto deve fare con i bambini, e come. Questo lo si impara (formazione-apprendimento), lo si approfondisce, attraverso l’aggiornamento, con il lavoro di osservazione, analisi e aiuto reciproco fra colleghe e con i responsabili psicopedagogici del servizio (sostegno-supervisione).


Per saperne di più: Consulta il catalogo corsi di formazione e aggiornamento di Zeroseiplanet>>>

Visite: 986