Un piccolo passo avanti verso la riapertura dei nidi e delle scuola dell’infanzia

Finalmente ieri un passo avanti nella spinosa questione della riapertura dei servizi educativi 06. Un annuncio via social della ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, subito rilanciato dalla viceministra dell’Istruzione Anna Ascani, ha notificato che il Comitato Tecnico Scientifico ha dato parere positivo all’ estensione delle linee guida per le attività estive destinate alla fascia 0-3 anni, che erano state approntate ancora dai primi di maggio.

Il che però non significa ancora riapertura dall’oggi al domani: il parere del Comitato, che è un organo consultivo (nel senso che viene chiamato ad emettere pareri), deve prima essere recepito dal Governo che a sua volta delega le Regioni ad approntare dei protocolli per adottare le nuove misure. La data ufficiale prevista a livello nazionale è quella del 15 giugno, ma l’ultima parola spetterà alle Regioni, le quali potranno anticipare o posticipare i tempi; ogni regione adotterà regolamenti territoriali, ma tutte si dovranno attenere alle linee guida dell’ultimo Dpcm.

Il che non significa ancora riapertura della normale attività educativa: per ora, infatti, il Comitato ha espresso un parere positivo in merito alla riapertura in forma ludico/ricreativa, vale a dire all’adozione della modalità “centro estivo” anche per la fascia d’età 0-3 (nido) e 3-6 (scuola infanzia) che erano rimaste escluse dalle Linee guida precedenti.

Quindi sostanzialmente la notizia di oggi è un passo avanti, che richiede però ulteriori misure per essere adottata, attendendo le linee guida e i protocolli ministeriali per la ripartenza a settembre dell’attività educativa ordinaria.

Nel frattempo si attende di vedere come funzionano alcune “aperture sperimentali”, come quella che a Torino permetterà da metà giugno l’apertura dei giardini dei nidi d’infanzia comunali per i bambini tra 0 e 3 anni.

Il Veneto, che aveva già pronte le linee guida regionali, ha preannunciato che l’apertura dei centri estivi 0-6 potrà essere considerata fattibile dall’8 giugno. Il Friuli Venezia Giulia, regione a statuto speciale, è partita ieri 3 giugno con i centri estivi estesi anche ai piccolissimi.

Mentre da altre parti si resta ancora in attesa: sul sito del Comune di Roma leggiamo che “la pubblicazione delle graduatorie definitive dei Servizi Educativi 0-3 anni per l’anno educativo 2020/2021 prevista per il giorno 04 giugno 2020, è posticipata a data da stabilire”.

 


PER SAPERNE DI PIU’: dal catalogo dei corsi Zeroseiplanet per coordinatori e gestori di asili nido e scuole dell’infanzia: “CORSO DI SPECIALIZZAZIONE PER COORDINATORI DI SERVIZI EDUCATIVI”

Visite: 6760