Versatile Pluriball!

Il pluriball, meglio conosciuto come millebolle, è un materiale da imballaggio che può essere usato in mille modi, tanto è versatile. I bambini lo adorano: impossibile resistere alla tentazione di schiacciare tutte le piccole bolle d’aria di cui è ricoperto per poter attutire urti e proteggere materiali delicati!

Con il pluriball possiamo proporre attività che offrono ai bambini molte opportunità per combinare il movimento con l’arte, ed è un materiale che può essere utilizzato anche in un laboratorio di espressività corporale.

Che divertimento premere i piedini sulle palline del pluriball, camminare su quelle bolle che a volte scoppiano e fanno un simpatico suono. Se schiacciamo le bolle con le dita scoppiano e fanno sorridere e divertire. I bimbi con i cucchiai di legno e le palline scoprono che se battono sul pavimento il rumore è diverso. Se usiamo il pluriball abbinato al colore, possiamo toccare il colore, spargerlo, schiacciarlo, mescolarlo, pizzicarlo, ascoltando il rumore che fa… si coinvolgono quasi tutti i sensi e creano bellissime opere d’arte!

Un’altra proposta di attività può essere quella di stendere ad un filo sospeso alcuni teli di pluriball e di quel telo sottile e trasparente usato dagli imbianchini. Lo stupore dei bimbi è tanto e si divertono a sentire il rumore del telo che sembra proprio il vento e lo scoppiare delle bolle. Aggiungendo i cucchiai di legno si producono altri suoni ancora.

Pluriball antistress

Sono stati fatti perfino studi scientifici appositi per dimostrare l’effettivo fenomeno antistress dello scoppio delle bolle d’aria. Addirittura il Pluriball è protagonista indiscusso anche di molte opere di street art, come quelle di Fra.Biancoshock, che ha creato un movimento chiamato Effimerismo. Questo artista a Milano, su alcune fermate dell’autobus, ha messo a disposizione dei viaggiatori dei fogli in pluriball e, a seconda di quanto tempo manca per l’arrivo del bus, è possibile schiacciare le bolle d’aria.

[fonte delle foto: facebook, instagram, pinterest]

Che cosa serve:

  • pluriball: ci sono diversi tipi di Pluriball con diversa dimensione delle bolle (piccole ø10mm, grandi ø30mm o microbolle) anche la metratura del rotolo varia. In genere i rotoli sono alti 1 metro, e si acquistano nei vari negozi come Brico o Leroy Merlin oppure online ad es. su Amazon)
  • carta o cartelloni bianchi
  • nastro adesivo
  • colori a tempera

Come fare:
Spruzzare un po ‘di colore su un cartellone.
Coprire con un pezzo di pluriball
Fissare con nastro adesivo
Invitiamo i bambini a saltare e calpestare il pluriball!

Si può giocare anche con la miscelazione dei colori, usando ad esempio due colori primari: blu e giallo per ottenere un bel verde, oppure rosso e giallo per l’arancione, e così via.

Inoltre, questa tecnica di arte collaborativa creata dal gruppo di piccoli piedini è perfetta per creare opere di grandi dimensioni, che possono essere sfruttate anche come sfondo per scenari.


PER SAPERNE DI PIU’: dal catalogo dei corsi Zeroseiplanet per educatrici di asilo nido e insegnanti di scuola dell’infanzia, il corso “ATELIER ESPRESSIVO: PITTURA SENSOMOTORIA
Visite: 2350